Benessere e salute uditiva

Come dormire bene nonostante l’acufene

By 20 Febbraio 2020 No Comments
Come addormentarsi nonostante l'acufene

L’acufene può rendere molto difficoltoso il momento del sonno. Percepire dei rumori nell’orecchio in un momento di assoluto silenzio, così come avviene quando ci si approccia ad addormentarsi, ci impedisce di prendere sonno. Ciò può avere conseguenze negative anche sul nostro umore, causando ansia e depressione. Vediamo allora quali sono i rimedi per migliorare la qualità del sonno quando si soffre di acufene.

Rimedi per addormentarsi con l’acufene

Il silenzio è il peggior nemico di chi convive con l’acufene: è proprio in queste situazioni che i suoni dentro l’orecchio si fanno più persistenti e fastidiosi. Esistono alcune buone pratiche di vita che permettono di curare o almeno alleviare l’acufene, tuttavia nel momento del riposo questi rumori possono farsi avanti in maniera più insistente, impedendo di fatto di addormentarsi. Come fare quindi per risolvere questo problema? Ecco alcuni consigli utili da mettere in atto prima di andare a letto.

Rilassarsi

Spesso l’acufene ha un’origine psicologica e comunque peggiora in situazioni di forte stress. Prima di prendere sonno è necessario quindi eseguire delle tecniche di rilassamento, che nel lungo periodo sono in grado di alleggerire i suoni percepiti nelle orecchie. Ciascuno può trovare il metodo più adatto a sé per rilassarsi: c’è chi pratica yoga, chi ascolta musica soft, chi semplicemente si concentra su pensieri positivi, chi ascolta il proprio respiro o il ticchettio di un orologio. Il metodo è indifferente, l’importante è riuscire ad allentare la tensione e ridurre i battiti cardiaci, così da alleviare anche il suono procurato dal tinnito.

Ascoltare altri suoni

Un altro metodo efficace per addormentarsi con l’acufene è coprire il suono causato da questo disturbo con altri suoni più gradevoli. In tal modo il nostro cervello tenderà a classificare come meno importante quello percepito dentro l’orecchio, che con il tempo tenderà a diminuire. Il suono più adatto per addormentarsi è quello della musica, ma c’è chi potrebbe ottenere lo stesso effetto positivo anche con la televisione accesa o con i cosiddetti “rumori bianchi”: lo scroscio della pioggia, il rumore delle onde del mare, il suono del ventilatore o un phon acceso sono alcuni esempi di questo tipo di rumori rilassanti.

Avere delle sane abitudini

Tutti dovremmo seguire una corretta alimentazione ed avere abitudini sane per mantenerci in buona salute, ma ancor di più chi soffre di acufene deve evitare alcune pratiche sbagliate, che possono peggiorare la situazione. Prima di andare a letto bisognerebbe:

  • Non fumare
  • Non assumere alcolici
  • Non bere caffeina
  • Addormentarsi sempre alla stessa ora
  • Non consultare dispositivi elettronici

Indossare un apparecchio acustico

L’acufene è un fastidio che può inficiare fortemente sulla qualità della vita, causando nel lungo periodo stress, stanchezza e addirittura depressione. Chiunque ha il sospetto di sentire un fischio o un rumore nelle orecchie, deve effettuare un test dell’udito per comprendere la gravità della situazione. Esistono infatti apparecchi acustici ideati appositamente per alleviare i sintomi dell’acufene, attraverso la cosiddetta tecnologia multiflex tinnitus, un sistema che, attraverso uno stimolo acustico personalizzabile e confortevole, lenisce i fastidiosi rumori associati all’acufene.

Cosa aspetti? Prenota subito un appuntamento >>