Scopri il tuo udito

Ipoacusia improvvisa: cos’è e come curarla

By 15 Ottobre 2019 No Comments
Ipoacusia improvvsa: come affrontarla

La perdita di udito improvvisa è una condizione che colpisce senza alcun preavviso e consiste in un inaspettato calo dell’udito, che generalmente avviene a carico di un solo orecchio. I sintomi sono vari e facilmente riconoscibili, mentre le cause non sono ancora del tutto chiare. La buona notizia è che spesso si tratta di una condizione passeggera o che comunque può essere curata, se individuata per tempo. Andiamo quindi con ordine e analizziamo i principali sintomi della ipoacusia improvvisa, le sua possibili cause e infine i trattamenti per curarla.

Cause scatenanti

Tutti gli esperti sono concordi nel ritenere che alla base di questo disturbo dell’udito ci sia un blocco del suono a livello di orecchio interno, che gli impedisce di essere trasmesso al cervello. Cosa determina questo effetto non è ancora chiaro, ma sicuramente possiamo distinguere diverse cause della perdita improvvisa dell’udito:

  • Malattie autoimmuni
  • Lesione dell’orecchio interno
  • Infiammazioni dell’orecchio e della testa
  • Diabete
  • Problemi di pressione circolatoria nell’orecchio
  • Malattie virali o batteriche dell’orecchio
  • Sindrome di Ménière
  • Stress
  • Esposizione a rumori eccessivi

I medici definiscono questa patologia come una “sordità di percezione” o “infarto auricolare”, proprio a sottolineare il carattere di immediatezza e imprevedibilità con cui si manifesta la perdita di udito.

Sintomi principali

Chi soffre o ha sofferto di calo dell’udito improvviso riferisce di avere vertigini, ronzii e suoni nelle orecchie (acufene), sensazione di sentire in maniera ovattata e distorta in un orecchio rispetto ad un altro. Questi sintomi anticipano di poco il calo dell’udito, che in genere si manifesta appunto in maniera improvvisa e causa forte disagio in chi ne soffre. Si tratta di una ipoacusia sensoriale non bilaterale che colpisce 20 persone su 100.000, ma in modalità molto diverse tra loro, tanto che è necessaria una diagnosi molto personalizzata per individuare la terapia più adatta alle proprie esigenze.

Come curare la perdita improvvisa dell’udito

Una buona notizia c’è: nel 30% dei casi l’ipoacusia improvvisa si risolve da sola, senza necessità di intervenire in alcun modo. Questo però non significa che bisogna sottovalutare l’insorgenza di eventuali sintomi: se si percepisce qualcuna delle sensazioni indicate nel paragrafo precedente, la prima cosa da fare è prenotare un appuntamento da uno specialista. Solo un medico può infatti riconoscere la tipologia di problematica di cui siamo affetti e indicare la giusta terapia.

I principali trattamenti che vengono effettuati in caso di calo improvviso dell’udito sono:

  • Terapia cortisonica sia con farmaci che attraverso iniezioni di glucocorticoidi
  • Fleboclisi per migliorare il flusso sanguigno
  • Miglioramento della qualità di vita per ridurre i fattori stressanti
  • Agopuntura e omeopatia

Queste soluzioni sono molto diversificate e solo un audioprotesista può sapere se e quando sottoporsi ad una delle terapie indicate. Nel caso però l’ipoacusia improvvisa causi una perdita permanente dell’udito, si può valutare la possibilità di ricorrere agli apparecchi acustici: una soluzione discreta ed efficace per migliorare la qualità del suono percepito e, di conseguenza, la qualità della propria vita sociale.