Scopri il tuo udito

Perché le orecchie si tappano e come stapparle

By 3 Marzo 2020 No Comments
Orecchie tappate: come risolvere questo fastidio e stapparle

Quante volte vi sarà capitato di provare la fastidiosa sensazione di avere le orecchie tappate? Nella maggior parte dei casi accade in aereo o dopo un’immersione subacquea a causa della pressione auricolare, ma questa è solo una delle possibili cause. Altre possono essere più gravi e causare un problema di udito da non sottovalutare. Vediamo in questo articolo i motivi principali per cui si tappano le orecchie e quali sono i rimedi naturali per stapparle.

Orecchio tappato: le cause

Come dicevamo, alla base del sintomo delle orecchie tappate ci possono essere varie ragioni. Alcune sono temporanee e facilmente risolvibili, altre possono procurare conseguenze più serie e richiedono l’intervento di un medico. Ecco le cause principali che provocano la sensazione di orecchio tappato.

Raffreddore

Orecchie tappate e raffreddore: quale correlazione esiste? Perché le orecchie si tappano sempre quando siamo raffreddati? Il motivo è da ricercare nel ristagno di muco che, in caso di raffreddamento, si accumula nelle vie respiratorie. Quando ciò accade, l’aria non defluisce correttamente e fa aumentare la pressione nelle Trombe di Eustachio, la quale spinge verso l’orecchio medio: è proprio questa spinta a provocare la sensazione di orecchie tappate. L’unico modo per risolvere il problema è sciogliere il muco e permetterne il normale deflusso nelle vie respiratorie; in questo modo si ristabilisce la giusta pressione nell’orecchio e sparisce la percezione di naso e orecchie “chiusi” che abbiamo quando siamo raffreddati.

Tappo di cerume                                                    

Il cerume è una barriera protettiva prodotta naturalmente dal nostro orecchio per proteggerlo dall’aggressione di agenti esterni, che potrebbero provocare infezioni. Normalmente quindi non bisogna intervenire in alcun modo, perché il nostro corpo sa autoregolarsi sulla quantità di cerume da produrre. Tuttavia, quando il cerume è troppo, può accumularsi e fare pressione sul timpano, con la conseguenza di provocare un tappo nelle orecchie, detto proprio tappo di cerume. L’unica soluzione è provvedere alla pulizia delle orecchie con strumenti adeguati, se necessario anche richiedendo l’ausilio di un medico.

Otite

L’otite è un’infiammazione a carico dell’apparato uditivo, in genere di origine batterica. Questa infezione si manifesta generalmente con forte mal d’orecchie e sensazione di sentire i suoni ovattati. Nei casi più gravi e se non curata bene, l’otite può provocare anche ipoacusia e calo di udito, motivo per cui è molto importante intervenire tempestivamente con la giusta terapia farmacologica indicata dal medico, che allevierà nel tempo anche il sintomo delle orecchie tappate.

Sindrome di Ménière

Nei casi più gravi, le orecchie tappate sono uno dei tanti sintomi della sindrome di Ménière, un disturbo dell’orecchio interno che provoca anche vertigini, acufene e ipoacusia neurosensoriale. Purtroppo ad oggi non si conoscono le cause scatenanti di questa malattia e di conseguenza non esiste una cura specifica per risolverla. La gran parte dei rimedi è volta ad alleviare i sintomi, attraverso farmaci e un miglioramento generale della qualità della vita, che includa attività fisica, alimentazione sana e riduzione delle fonti di stress.

Pressione auricolare

In alcune condizioni particolari capita che il timpano subisca una pressione verso l’interno o verso l’esterno, che provoca proprio questa sensazione di orecchie ovattate. Ciò accade quando la pressione atmosferica è molto diversa dalla pressione auricolare: in aereo, dentro una galleria o dopo un’immersione subacquea. È la condizione più frequente e anche la meno pericolosa nella quale le orecchie si tappano, tanto che nella gran parte dei casi il sintomo si risolve da solo una volta ristabilita la pressione normale.

Inquinamento acustico

Tra gli effetti negativi del rumore sulla salute uditiva va annoverato anche questo fastidioso sintomo: chi è esposto per anni ad un inquinamento acustico continuo, per motivi professionali o logistici, ha maggiori probabilità di subire un calo dell’udito che, nelle prime fasi, si percepisce con acufeni e sensazione di orecchie tappate. Gli effetti di questi danni non sono immediatamente percepibili, ma possono presentarsi in tarda età, per questo tendiamo a sottovalutare questa causa della perdita di udito, mentre risulta essere una delle principali da tenere in considerazione, proprio perché subdola e dagli effetti lenti e quasi impercettibili.

Rimedi per stappare le orecchie

Come abbiamo visto, le orecchie tappate sono il sintomo di una problematica che ha origini diverse. Per stappare le orecchie bisogna quindi intervenire sulla specifica causa che ha prodotto quel fastidio e risolverla. Lavaggi nasali, pulizia delle orecchie e terapia farmacologica a supporto dell’otite e della sindrome di Ménière risolvono in genere il problema; nel caso di pressione auricolare dovuta a particolari circostanze, si può deglutire o masticare una gomma per favorire lo stapparsi delle orecchie.

Nel caso in cui le orecchie restino tappate nonostante l’utilizzo di questi rimedi, potrebbe esserci una ragione più seria che provoca questo sintomo, quindi è opportuno consultare un medico per capirne le cause scatenanti.