Scopri il tuo udito

Come curare l’acufene o almeno alleviare il rumore alle orecchie

By 19 Settembre 2019 Ottobre 18th, 2019 No Comments
Acufene: come curarlo

Circa nove milioni di italiani soffrono di acufene di vario grado, due milioni di questi hanno bisogno di rivolgersi ad uno specialista e il 30% soffre anche di perdita dell’udito, spesso a causa di un mancato trattamento. Ecco perché è molto importante sapere cosa fare e come curare l’acufene, quando si manifestano già i primi sintomi, In questo articolo vedremo in cosa consiste questo fastidioso rumore alle orecchie, quali terapie esistono e come prevenirlo.

Acufene orecchio: cos’è

Per acufene si intende quella sensazione di suono uditivo nelle orecchie quando non è presente nessun suono all’esterno; significa che chi ne soffre percepisce dei suoni che gli altri che gli stanno intorno non sentono. Questi suoni possono essere di varia entità e tipologia: c’è chi riferisce di sentire un ronzio alle orecchie, mentre altri lo descrivono come un sibilo, un fischio o persino un cinguettio. Per alcuni è un fastidio lieve, per altri invece impatta notevolmente sulla qualità della vita, ma per tutti è prioritario trovare una soluzione per curare o almeno alleviare l’acufene.

Rumori fastidiosi nelle orecchie: che fare?

La prima buona notizia è che in molti casi la sensazione di percepire suoni nelle orecchie è solo temporanea e sparisce da sola dopo poco tempo. Capita ad esempio quando veniamo sottoposti a rumori molto forti e poi all’improvviso entriamo in un ambiente silenzioso: in quel caso è molto frequente percepire ancora un suono nelle orecchie, anche se fuori c’è silenzio. In genere questo fastidio passa quasi subito, ma se il rumore permane per più di ventiquattore, è opportuno intervenire tempestivamente per capire l’origine del problema e trovare il rimedio più adatto alle proprie esigenze. Di seguito vi spieghiamo passo dopo passo cosa dovete fare se avete l’acufene.

Prenotare un appuntamento da un medico

Se il rumore alle orecchie dura per diverse ore, la prima cosa da fare è prenotare un appuntamento da uno specialista: solo dopo un’attenta valutazione medica si può valutare la terapia più idonea, in base alle cause che hanno generato il problema e al livello di gravità con cui si è manifestato sul paziente. Il medico effettuerà una serie di domande per evidenziare eventuali fattori di rischio e poi eseguirà un vero e proprio test dell’acufene, per comprendere volume e tonalità del rumore percepito nell’orecchio.

Migliorare la qualità della propria vita

Spesso l’acufene ha un’origine psicologica e comunque peggiora in situazioni di forte stress. Chi soffre di acufene dovrebbe quindi seguire alcuni semplici suggerimenti, validi per tutti ma a maggior ragione per prevenire o almeno alleviare il disturbo alle orecchie:

  • Seguire un’alimentazione sana
  • Fare sport
  • Andare a letto presto
  • Evitare le forti di stress
  • Smettere di fumare

Rimedi per l’acufene

Purtroppo non esistono cure per l’acufene, ma ci sono diversi rimedi per alleviare il disturbo alle orecchie e permettervi di vivere una vita sana e normale. A seconda delle cause scatenanti e del livello di gravità dell’acufene, il medico può valutare se sia necessario trattare il problema di udito con farmaci o con la chirurgia, oppure se avviare una terapia comportamentale-cognitiva e, soprattutto, la terapia del suono.

Come funziona la terapia del suono

Il principio alla base di questa tecnica è che se il paziente è sottoposto a suoni aggiuntivi, le sue orecchie si concentreranno su quelli, percependo in maniera meno evidente l’acufene. Con il tempo il cervello si abitua a riclassificare il rumore all’orecchio come un suono meno importante e quindi meno impattante sulla qualità della sua vita. Alcune tipologie di apparecchi acustici sono dotati della tecnologia multiflex tinnitus, che crea uno stimolo sonoro adatto al paziente e gli consente di gestirlo in maniera autonoma, in base alle esigenze del momento.

Valuta il livello di gravità del tuo acufene  FAI IL TEST ONLINE >>