Cerume: quando è troppo?

Probabilmente ti è già capitato prima: entri in un negozio di apparecchi acustici credendo di avere bisogno di un apparecchio, salvo poi essere mandato da un medico per un eccesso di cerume.

In questa situazione, è utile sapere che il cerume è lì per un motivo. La rientranza scura del canale uditivo serve a proteggere i componenti delicati dell’orecchio, ma può anche essere un rifugio invitante per i parassiti in cerca di un passaggio. Il cerume è una barriera protettiva contro gli insetti, i batteri e i funghi. È un mix di cera e olio secreto naturalmente dalle ghiandole del condotto uditivo. Solitamente fuoriesce dall’orecchio insieme a strati esterni di pelle che si sfaldano in modo naturale, poiché il tessuto si rigenera. A seconda della nostra composizione genetica, le persone hanno diverse consistenze di cerume, e di conseguenza potrebbe non fuoriuscire, formando un accumulo.

Quando un medico guarda dentro l’orecchio, si preoccupa della salute del condotto uditivo, che deve essere un sentiero aperto per il timpano. Secondo il medico, il cerume nel condotto uditivo è salutare, e deve essere rimosso al solo scopo di liberare la strada per il suono. Quando un audioprotesista guarda dentro il condotto uditivo per prendere l’impronta, spera di trovarlo pulito, in modo che il calco rappresenti accuratamente la forma dell’orecchio. Un’impronta accurata dell’orecchio farà sì che venga fabbricato un auricolare adeguato o un apparecchio acustico personalizzato. Gli audioprotesisti potrebbero dover rimandare i pazienti a un medico se l’accumulo di cerume impedisce di prendere l’impronta dell’orecchio in maniera sicura e accurata. È necessaria una comunicazione chiara tra il professionista dell’udito e il medico, in modo che la pulizia del condotto uditivo permetta di prendere l’impronta.

L’audioprotesista ha la responsabilità di decidere se il condotto uditivo sia sufficientemente pulito per prendere un’impronta sicura e accurata. La sicurezza del paziente e la comodità dell’apparecchio acustico sono i fattori che guidano la decisione di procedere o no con l’impronta. È comprensibile che i pazienti che devono sottoporsi alla rimozione di cerume siano molto frustrati se la procedura non porta a un risultato soddisfacente. La rimozione del cerume può risultare difficile a causa della sensibilità del condotto uditivo, e dei potenziali fastidi o lesioni.

Una rimozione di successo può richiedere più di una visita dal medico. Comunemente si raccomanda l’uso di un agente ammorbidente (ceruminolitico) per sciogliere il cerume e poterlo rimuovere completamente.

Spiegare in modo chiaro la funzione del cerume e l’importanza di un’impronta accurata nell’esperienza dell’apparecchio acustico può prevenire l’insoddisfazione del paziente che si trova nella suddetta situazione.

Se hai dei dubbi o vuoi semplicemente controllare lo stato del tuo udito, prenota un appuntamento gratuito presso una nostra filiale della tua città.