Audibel informa

Apparecchi acustici per acufene: quale soluzione scegliere

By 12 Novembre 2020 No Comments

L’acufene è un disturbo che colpisce il più delle volte chi soffre già di perdita dell’udito. Questo fastidioso fischio all’orecchio può essere infatti anche una conseguenza dell’ipoacusia e causare un grande disagio, intaccando la qualità della vita.

Sebbene per l’acufene non esista una cura vera e propria, è possibile trattare il disturbo attraverso l’ausilio di un apparecchio acustico, rimedio efficace per contrastare gli effetti del calo dell’udito e, nel contempo, per dare sollievo se si soffre di fischio all’orecchio.
Molti apparecchi acustici moderni, infatti, sono progettati per poter scegliere tra diverse forme di terapia acustica, in base al problema uditivo e al grado di gravità.

In riferimento all’acufene, la maggior parte delle protesi auricolari sul mercato utilizza la terapia del suono per ridurre il ronzio, “distraendo l’orecchio” e portando la sua attenzione su altre frequenze. Tra queste rientrano i rumori bianchi, particolarmente efficaci.

Vediamo quindi quali sono i migliori apparecchi acustici per acufene sul mercato e le specificità di ognuno.

Apparecchi acustici retroauricolari (BTE) e Made for Iphone (AI4), una garanzia contro l’acufene

Gli apparecchi acustici retroauricolari (BTE) sono tra i migliori per il trattamento dei deficit uditivi, indicati in particolar modo nel caso di ipoacusia infantile.

Tra le funzioni offerte da questa gamma di prodotti di casa Audibel, sottolineiamo proprio la possibilità di attivare la Tecnologia Multiflex Tinnitus che consente di mettere a punto lo stimolo sonoro più idoneo al trattamento dell’acufene.

Come questi, anche gli apparecchi acustici Made For IPhone (A4I QI), collegabili a smartphone e tablet di casa Apple attraverso all’app TruLink, vantano la medesima tecnologia specifica per il trattamento del fischio all’orecchio.

Via Edge AI, un apparecchio acustico completo e dotato di intelligenza artificiale

Via Edge AI è un apparecchio acustico completo, efficace per rispondere alle esigenze delle persone che sono affette da ipoacusia moderata e grave e che presentano, oltre a ciò, necessità specifiche tra cui appunto quella di contrastare l’acufene.

Anche questo apparecchio acustico di ultima generazione, infatti, utilizza una versione avanzata della Tecnologia Multiflex Tinnitus, regolabile tramite app e che garantisce sollievo per tutto il giorno.

Inoltre, la modalità Edge alla base del prodotto è programmata per effettuare un’analisi accurata dell’ambiente di ascolto e calibrare il suono a seconda dei rumori di sottofondo da contrastare, tra cui quelli causati dall’acufene.

Apparecchi acustici con ricevitore nel canale (RIC), consigliati per i nuovi portatori

Gli apparecchi acustici con ricevitore nel canale (RIC) prevedono quattro differenti memorie di ascolto, tra cui scegliere in base al grado di ipoacusia della persona che li indossa e ad eventuali altri disturbi come, ad esempio, proprio l’acufene.

Per contrastare il ronzio all’orecchio, anche i dispositivi RIC sono dotati di tecnologia Multiflex Tinnitus, attivabile e regolabile attraverso pochi semplici passaggi.

Questo tipo di protesi acustica, essendo discreto e facile nell’utilizzo, è consigliabile soprattutto a quei nuovi portatori che oltre al calo dell’udito subiscono anche gli effetti dell’acufene.

Come trovare la soluzione più efficace al proprio problema di udito

Per identificare la soluzione più efficace al proprio grado di ipoacusia e al disturbo da acufene, il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi ad uno specialista dell’udito.
Il professionista, sulla base delle necessità di ascolto del paziente, saprà proporre il prodotto più idoneo.