5 domande frequenti sugli apparecchi acustici

Il fondatore di Starkey Hearing Technologies, l’azienda capogruppo di Audibel, William F. Austin, spiega così l’importanza dell’udito:

“La vista ci connette con le cose; l’udito ci connette con le persone.”

Sentire una lingua, una risata e della musica ci unisce al mondo intorno a noi.

Spesso, sentire bene richiede l’intervento degli apparecchi acustici. Noi di Audibel riconosciamo l’importante ruolo che l’udito gioca nella vita delle persone di tutto il mondo. Miriamo a fornire informazioni sui progressi tecnologici nel campo degli apparecchi acustici, consigli per la cura e il mantenimento, e strategie di ascolto. Imparare a prenderti cura dei tuoi apparecchi acustici ti aiuterà a mantenere ottimale la loro performance, e ti assicurerà di rimanere connesso con gli altri e di sentire al meglio.

Qui di seguti troverai cinque domande sugli apparecchi acustici.

D: Quali nuove funzioni sono state aggiunte agli apparecchi acustici da quando ho comprato il mio ultimo paio?

R: Se i tuoi apparecchi acustici hanno da 3 a 5 anni, puoi beneficiare degli ultimi progressi nella tecnologia, per esempio maggiori velocità di elaborazione, ascolto migliorato in situazioni rumorose, e connettività wireless.

Il nostro nuovo circuito processa i suoni intorno a te nel giro di millisecondi, prevenendo i fischi e permettendoti di sentire comodamente in qualsiasi situazione di ascolto. La nuovissima tecnologia del microfono direzionale e i sistemi di gestione adattiva del rumore ti danno l’opportunità di sentire bene negli ambienti rumorosi.

La connettività wireless inoltre ti permette di riprodurre audio dal tuo cellulare o dal tuo televisore direttamente nei tuoi apparecchi acustici.

D: Qual è la durata di vita dei miei apparecchi acustici?

R: Gli apparecchi acustici vengono spesso sostituiti dopo 3-5 anni. Possono durare più di 5 anni, ma spesso si sostituiscono per aggiornarne il circuito, in modo da migliorare la qualità dell’ascolto.

A volte riparare un vecchio dispositivo fuori garanzia è più costoso che rimpiazzarlo con un nuovo strumento. Pulire i tuoi apparecchi acustici tutti i giorni e fissare appuntamenti di routine col tuo professionista dell’udito ti assicurerà una performance ottimale per tutta la durata della vita dei tuoi dispositivi.

D: Ogni quanto dovrò far riparare i miei apparecchi acustici?

R: Generalmente un apparecchio acustico richiede un certo grado di manutenzione ogni anno, motivo per cui gli apparecchi acustici vengono venduti con garanzie e assicurazioni per la riparazione.

A causa della loro posizione all’interno o fuori dall’orecchio, gli apparecchi acustici sono esposti a fattori ambientali tra cui: umidità, cerume, condensa e sporcizia. Ciascuno di questi fattori può avere un impatto negativo sulla performance.

Una pulizia quotidiana dei tuoi apparecchi acustici ridurrà drasticamente il numero di riparazioni necessarie.

D: Cosa devo fare se mi sembra che gli apparecchi acustici non funzionino?

R: Prima di prendere un appuntamento con il tuo professionista dell’udito, ci sono alcune cose che puoi verificare da solo.

Innanzitutto, controlla e cambia la batteria. Poi, controlla i microfoni e il tubo, ovvero la parte che entra nel canale uditivo, per verificare la presenza di un’ostruzione. Se trovi dello sporco, usa lo spazzolino per rimuoverlo e fare pulizia, in modo che il suono viaggi facilmente dal tubo al canale uditivo.

Se il problema persiste, contatta il tuo professionista dell’udito e fissa un appuntamento. Nel caso in cui il tuo apparecchio acustico non può essere riparato in filiale, verrà spedito al costruttore per la riparazione.

D: Cosa devo fare del mio vecchio paio di apparecchi acustici dopo averne acquistato uno nuovo?

R: Puoi donare i tuoi apparecchi acustici alla Fondazione Starkey Hearing. È possibile donare dispositivi di qualsiasi tipo o modello.

Gli apparecchi acustici vengono riparati e ricondizionati, poi regalati a qualcuno che ne ha bisogno per condividere il dono dell’udito.

La Fondazione Starkey Hearing ha già fornito più di un milione di apparecchi acustici nel mondo. Grazie alle donazioni, è possibile condividere il dono dell’udito.

Il nostro fondatore, Bill Austin, afferma:

“Da soli possiamo fare poco. Insieme possiamo cambiare il mondo.”