Come prevenire il deficit uditivo degenerativo

Avere uno stile di vita sano, evitare l’esposizione a forti rumori ed alte frequenze sonore, sottoporsi regolarmente a test e controlli sono solo alcuni dei comportamenti consigliati per prevenire un calo dell’udito degenerativo. Mettendo da parte le cause genetiche ed ereditarie, il calo dell’udito è nella gran parte dei casi un evento naturale e progressivo, legato all’invecchiamento dell’apparato uditivo e all’eventuale sviluppo, nel tempo, di patologie ad esso associate.Tuttavia, ci sono fattori ambientali e dinamiche sociali che possono anticipare, anche di molto, il sopraggiungere di problemi di udito. Per questo motivo, è consigliabile fare prevenzione mantenendosi in salute e attraverso buoni comportamenti da seguire. Vediamoli insieme.

Prestare attenzione al rumore e a frequenze sonore troppo alte

L’esposizione al rumore e a frequenze sonore troppo alte possono causare danni permanenti all’udito anche in persone giovani e senza alcuna patologia pregressa.
Evitare quindi:

  • Rumori molto intensi, improvvisi o prolungati
    Nel caso il proprio lavoro preveda l’esposizione prolungata a rumori assordanti è bene munirsi di cuffie protettive.
  • Musica troppo alta
    Se si utilizzano auricolari, il volume dovrebbe sempre essere tenuto ad un livello medio-basso. Se si frequentano locali in cui si suona musica o discoteche, è bene uscire di tanto in tanto per permettere all’orecchio di riposarsi.

problemi udito per rumore frequenze alte
pulizia dell’orecchio no ai bastoncini ovattati

Pulizia dell’orecchio: no ai bastoncini ovattati

Per pulire il padiglione auricolare sono sufficienti acqua e sapone. L’utilizzo di bastoncini di cotone è sconsigliato, in quanto può causare danni all’interno del canale uditivo.

Prediligere uno stile di vita sano

Per prevenire l’insorgere di un deficit uditivo degenerativo è importante seguire uno stile di vita sano sia dal punto di vista delle abitudini alimentari sia dal punto di vista dell’attività fisica.
A tavola occorre moderare il consumo di cibi e sostanze considerati nemici del benessere uditivo tra cui:

  • caffè e caffeina;
  • zuccheri e dolcificanti;
  • sale;
  • insaccati e cibi in generale ad alto contenuto di grassi.

Si consiglia invece di prediligere alimenti ad alto contenuto di acido folico, vitamine del gruppo B, zinco, magnesio e potassio, considerati alleati dell’apparato uditivo.
Accanto ad una dieta equilibrata, è bene evitare una vita sedentaria. Svolgere regolarmente attività fisica, infatti, favorisce una buona circolazione sanguigna e diminuisce la probabilità di sviluppare malattie cardiache che possono avere conseguenze importanti sull’udito. Nel caso si sia appassionati di immersioni o sport acquatici prima di entrare in acqua si consiglia di munirsi di tappi per le orecchie.

stile di vita sano
test udito

Effettuare regolari controlli dell’udito

In linea generale, dopo i 50 anni di età è bene effettuare il controllo dell’udito una volta l’anno. Se però si è per qualche motivo dei soggetti a rischio di sviluppo di deficit uditivi è bene iniziare anche prima e sottoporsi con regolarità a test dell’udito e ai relativi esami del caso.

Prenota ora un appuntamento

e un nostro audioprotesista potrà illustrarti la soluzione più adatta alle tue esigenze.