Retroaudicolari (BTE)

Uno dei modelli di protesi acustica più comuni.
Disponibile in versione standard, mini o power.

La tecnologia BTE, Behind-The-Ear, è consigliata per ipoacusie da moderate a gravi ed è adatta a qualsiasi età.

Gli apparecchi acustici retroauricolari BTE (Behind-The-Ear) hanno tre componenti principali:
• il dispositivo che contiene il ricevitore (o altoparlante) che poggia dietro il padiglione auricolare;
• l’auricolare che si inserisce all’interno dell’orecchio;
• un tubicino trasparente, molto discreto, che collega il ricevitore all’auricolare e che è il mezzo attraverso cui si irradia il suono nel condotto uditivo.

Per chi è indicato l’apparecchio acustico retroauricolare (BTE)

Gli apparecchi acustici retroauricolari (BTE) sono indicati per il trattamento dell’ipoacusia moderata e grave negli adulti, nei giovani e nei bambini. In particolar modo, la tecnologia BTE (Behind-The-Ear) è consigliabile per il trattamento della sordità infantile per diversi motivi, tra cui:
• il tempo molto lungo di autonomia del dispositivo prima del cambio delle batterie rispetto a quello di altri modelli;
• la possibilità dell’apparecchio acustico di essere collegato a dispositivi di ascolto assistivi;
• una resistenza maggiore ai danni provocati dall’usura rispetto a quella di altri modelli;
• la possibilità di personalizzazione estetica, scegliendo tra una vasta gamma di colori.

Funzioni fondamentali ed accessorie

L’avanzata tecnologia alla base delle protesi acustiche retroauricolari (BTE) garantisce una serie di funzioni fondamentali ed accessorie che il paziente può richiedere al proprio audioprotesista in fase di personalizzazione del dispositivo.

Tra le funzioni più importanti ci sono quelle che consentono:
• il controllo del volume, settato dall’audioprotesista a seconda delle necessità di ascolto di chi ne fa uso;
• la scelta del programma di ascolto desiderato, tra quelli abilitati sempre dall’audioprotesista e specifici per le diverse situazioni in cui ci si trova;
• la temporanea disattivazione del dispositivo con la funzione “mute”;
• la possibilità di avere un microfono direzionale che permette di comprendere al meglio le voci dei propri interlocutori quando il background è particolarmente rumoroso.

Tra le principali funzioni accessorie segnaliamo, a titolo esemplificativo:
• la possibilità di installare un programma specifico per il trattamento dell’acufene;
• la possibilità di installare il programma telefono, per rendere ottimali le conversazioni telefoniche;
accessori wireless (ad esempio per collegare il dispositivo direttamente alla tv).

I vantaggi dell’apparecchio acustico retroauricolare (BTE)

Gli apparecchi acustici retroauricolari (BTE) riescono ad adattarsi a tutte le esigenze in base all’età e ai gusti della persona che li indossa, oltre che alle specifiche necessità di ascolto. A livello estetico, infatti, gli apparecchi acustici retroauricolari (BTE) sono disponibili in tanti colori nelle versioni standard, mini o power.

L’importanza di rivolgersi all’audioprotesista

Per personalizzare al meglio il proprio apparecchio acustico retroauricolare (BTE) è fondamentale affidarsi alla professionalità di un audioprotesista che, sulla base del quadro clinico della persona e del suo stile di vita, saprà predisporre la protesi acustica in modo che essa risponda perfettamente alle esigenze di ascolto.

Scopri il centro Audibel più vicino a casa tua e prenota subito un appuntamento.

Varietà di colori
e tante opzioni
disponibili

Assenza di controlli
o pulsanti difficoltosi
da gestire

Per ipoacusie
da moderate
a gravi

Fornitura dell’apparecchio acustico a carico del Servizio Sanitario Nazionale

Scarica la guida

Vieni a trovarci in un nostro centro. Prenota ora un appuntamento e un nostro audioprotesista potrà illustrarti la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Esplora Tutti i Modelli di Apparecchi Acustici

Made for iPhone
IIC
RIC
CIC
BTE
ITC

Da Oltre 50 Anni Facciamo Innovazione

Forti della nostra esperienza nel realizzare apparecchi acustici, stiamo rivoluzionando la tecnologia audioprotesica mentere continuiamo a plasmare il futuro del settore